ShockVIEW2019-08-27T15:00:13+00:00

ShockVIEW Test Module

bps vibration research shockviewtest

Controllo in anello chiuso di forme d’onda transitorie

Impulsi standard

Impulsi half-sine, haversine, dente di sega initial-peak, dente di sega terminal-peak, triangolare, trapezoidale e square

Equalizzazione

Equalizzazione automatica della risposta del sistema shaker/fixture/prodotto prima dell’esecuzione della prova.
L’equalizzazione può essere memorizzata e riutilizzata per avviare velocemente la prova a pieno livello

Sequenza prova

Ripetizione di un impulso da singolo a più di 2 miliardi di volte con un tasso di ripetizione configurabile.
Le prove possono essere configurate per eseguire impulsi a diversi livelli di ampiezza.
Ripetizione manuale o automatica.

Controllo prova

Su canale singolo o su una media da 2 a 4 canali di ingresso.

Limiti di sicurezza

Configurabili anche per i canali di misura e sul drive per proteggere shaker e oggetto in prova in caso di accelerometri non funzionanti.

Salvataggio dati

Impostabile ad intervalli definiti o eseguibile manualmente.

Grafici

Accelerazioni, velocità, spostamento, tensione di uscita nel tempo e spettri dell’accelerazione e del drive.
Cursori e annotazioni di testo si aggiornano in tempo reale

Opzioni

Controllo forme d’onda transitorie (opzione VR9301)

Utilizzato per importare e riprodurre su shaker un transitorio definito dall’utente.

Shock Response Spectra SRS (opzione VR9302)

Esegue un impulso definito attraverso una tabella frequenza vs. G picco.
Sono incluse molte tecniche di sintesi per la generazione dell’impulso.

Shock Transient Capture (opzione VR9304)

Acquisisce una forma d’onda transitoria per successiva analisi.
Può essere utilizzato da solo o con SRS per analisi Shock Response Spectra.